Da qui ho un posto comodo di Andrea Magno

12,50

Da qui ho un posto comodo di Andrea Magno – Chiaredizioni

Temevo fortemente che Andrea avrebbe scritto il suo secondo libro di poesia. Le mie divinazioni metropolitane si sono avverate. Andrea l’ha fatto. I libri di poesia son fatti così. Non si sbaglia una sola volta nella vita. Se si è poeti. Non è una regola scritta ma è ferrea. Ed ecco arrivare “Da qui ho un posto comodo”. Il titolo è molto bello. Il contenuto pure. Fine della prefazione saluti e baci. No scherzavo.

Le tre S di Andrea sono a mio parere Solitudini Sicilia e Sensualità.

Dal primo libro il modo di scrittura è cambiato. In meglio. Il poeta per dire “culo” scrive “culo”. Perché di culi di donna si tratta. Concordo. E poi c’è il mare.

Costante presenza nei versi che ho letto.

Il mare è uno sguardo di felicità e tristezza. Come il culo. Come le lacrime. Protagoniste della poesia “La mafia siamo noi”. Un tema che sta molto a cuore ad Andrea. Lo schifo di Cosa nostra. Lo sdegno in versi di un siciliano di fronte a chi comanda. Perché comandano ancora. In ogni piega del nostro paese.

Dalla prefazione di Enrico Nascimbeni.

Categoria:

Autore

Andrea Magno
Siciliano dell’estremo sud.
Poco più di cinquanta anni.
A volte viandante altre stanziale,
scrive per diletto,
contrapponendo la scrittura alla sua formazione scientifica.
Un capricorno testardo, ma mediatore.
Isolano per eccellenza,
in lui convivono terra, fuoco, aria e acqua,
che ritroviamo nelle sue poesie,
e nella sua terra che ama visceralmente,
e che, come lui ci ricorda,
non si è mai fatta mancare nulla,
nel bene e nel male.
Per Andrea Magno il bicchiere
non è mezzo pieno o mezzo vuoto,
vi se ne può sempre ancora versare.
La sua prima raccolta di poesie “Sotto falso nome”
è stata pubblicata nel 2014 da Rupe Mutevole Edizioni
nella collana “Le due anime”.

Maggiori informazioni

Pagine: 160
Codice ISBN: 978-88-85561-00-7