Il patto tradito di Marino Valentini

15,00

Il patto tradito di Marino Valentini – Chiaredizioni

18 dicembre 1979. A Chieti si apre il processo a Daniele Pifano, Giorgio Baumgartner, Luciano Nieri, Nabil Kaddoura e Abu Anzeh Saleh, implicati nella vicenda dei missili di Ortona. 2 agosto 1980. Un ordigno contenuto in una valigia abbandonata viene fatto esplodere nella sala d’aspetto della stazione ferroviaria di Bologna, causando 85 morti e più di 200 feriti. Si tratta di due fatti all’apparenza slegati, ma è davvero cosi? Alcuni elementi sembrano evidenziare un inquietante nesso di causa-effetto. E se fosse stato proprio l’esito del processo a innescare la strage? A partire da questo interrogativo, Marino Valentini, riapre una pagina scottante della recente storia d’Italia; ripercorrendo gli anni di Piombo, l’attività stragista e gli attentati che li hanno segnati – dalla strage di Bologna a quella di Ustica, di piazza Fontana e piazza della Loggia, passando per il sequestro Moro – rimesta nei più torbidi Segreti di Stato alla ricerca di una verità che non ci è mai stata svelata.

Categoria:

Autore

Marino Valentini
Marino Valentini è nato nel 1961 ad Agnone da famiglia frainese e si è trasferito subito dopo a Chieti, dove tuttora risiede. È Sposato ed ha due figli. Ha frequentato l’I.T.C. F. Galiani di Chieti e successivamente la facoltà teramana di Giurisprudenza dell’Università G. D’Annunzio di Chieti. Per circa venticinque anni ha lavorato presso una locale banca ove ha rivestito il ruolo di Direttore di Filiale. Attualmente è libero professionista quale analista finanziario e consulente in materia bancaria. È Presidente di un’associazione culturale teatina che si occupa di promozione, in vari ambiti sociali ed economici, del territorio di Chieti e della sua Provincia. Fervente sostenitore delle teorie d’ispirazione giuridica in campo monetario del prof. Giacinto Auriti, È l’ideatore del Marrucinum, il progetto di moneta complementare nella città di Chieti. Ha scritto gli inediti Onirica e Accordo suicida ed i saggi La congiunzione perfetta e Il Naufragio dell’Utopia; con quest’ultimo nel 2015 ha vinto il premio La valigia di cartone, riservato a scrittori e studiosi che si sono particolarmente distinti nella trattazione del fenomeno dell’emigrazione italiana, mentre è in procinto di ultimare la dissacrante Storia semiseria della città di Chieti.

Maggiori informazioni

Pagine: 166
Codice ISBN: 978-88-85561-19-9